Non chiederti come sarà possibile

Non chiederti come sarà possibile, é tempo sprecato, sappi solo che succederà, non importa conoscere nei dettagli l’ora o la modalità. Non ti serve a niente, semplicemente ci sono cose che non puoi controllare, cose che non devi sapere. Prima o dopo, la vita che desideri sarà tua. Forse sei ancora nel bel mezzo della tempesta e fatichi a crederci… impara innanzitutto a ringraziare per ciò che hai e smetti di focalizzarti su ciò che ti manca.

Fidati, perché niente è davvero impossibile, lo sono soltanto le cose che pensiamo non si possano realizzare. È diffidando che impediamo loro di concretizzarsi, che blocchiamo il flusso degli eventi così come devono essere. È opponendoci che otteniamo risultati contrari a quelli che ci aspetteremmo. Allontana il tuo focus da ciò che vuoi, molla la presa. Ciò che davvero fa per te non lascerà mai il tuo cammino, tutto il resto, al contrario, scorrerà lontano per fare spazio.

È una legge imprescindibile, come la matematica. Fa tutto parte di un’equazione di cui vedi ben poche variabili, anche tu. Sei qui per uno scopo preciso e ogni cosa che ti è successa, si è verificata per un motivo, anche i fallimenti e le delusioni. Ciascuno di noi è destinato ad essere importante nella vita di qualcuno, a portare un’esperienza, a regalare un consiglio, un sostegno, un supporto.

Quello che vivi o che hai vissuto non è mai casuale, se ti concentri sul dolore finisci solo per perdere di vista il quadro complessivo. La vita non è fatta unicamente di sofferenza, così come la moneta non è fatta solo di testa o croce. Una cosa non esclude l’altra, è tutto un dualismo di possibilità.

Dipende tu dove guardi, ciò cui presti attenzione. Per ogni persona malvagia che incontrerai, ce n’è una gentile che non sai riconoscere. Per ogni cuore oscurato c’è una goccia di luce, che brilla, sul fondo, ansiosa di essere scoperta e di essere portata a galla, quella si chiama speranza, qualcosa che i più vessati dalle difficoltà di quest’esistenza hanno perso per strada. Non pensare troppo, a volte razionalmente ci sono nodi che non puoi risolvere ma che si sbroglieranno da soli.

Il fiore di loto nasce nell’acqua putrida, nei posti più impensati, e, alla fine, pulisce e purifica le acque circostanti, ma nessuno si chiede come fa.

A cura di Franny.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Inizia con un blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: