Monologo sulla musica

Ogni melodia, ogni nota, se ben ascoltata, sa parlare al nostro cuore.

A un brano non servono parole per dire qualcosa.

Musica è una parola greca, è qualcosa che ha a che vedere con l’ispirazione, in quanto è un’arte ispirata.

E’ un’insieme di effetti sonori, di note, vibrazioni, che si susseguono utilizzando un linguaggio che permea la natura, la vita degli esseri umani, il mondo.

Secondo alcuni antichi, come Pitagora, vi è una stretta relazione fra la musica e la matematica, in virtù della relazione intercorrente tra rapporti frazionari e suono. La stessa cosa possiamo dire del linguaggio, la musica è una lingua vera e propria, una forma di espressione molto alta, che arriva a toccare le corde dell’anima. La musica è anche storia e letteratura; un tempo, difatti, si usava cantare le antiche gesta, per aiutare la memoria a ricordarle e dare loro degna celebrazione. DO RE MI FA SOL LA SI sono solo una razionalizzazione, un riconoscimento convenzionale, avvenuto nel lontano 1000 d.C., di suoni che l’universo ripeteva già da tempo. E’ il metterli insieme, nei secoli, in miliardi di combinazioni, che ha fatto la differenza e ha trasformato il concetto.

“E’ intorno a noi, non bisogna fare altro che ascoltare.” (August Rush)

A me piace pensare che ogni spirito abbia una sua musica, che risuona in tutto l’universo, che ognuno abbia una melodia da cantare, ossia una missione da portare avanti, o un messaggio da lasciare, nel corso della propria esistenza. Non a caso, quando una persona muore o se ne va, ci accompagna il silenzio e l’eco che quest’ultima/o ha lasciato dentro di noi. La musica è un’energia pulsante, una connessione armonica fra tutte le creature.

August: “Mi sento come se qualcuno mi stesse chiamando. Solo alcuni di noi lo sentono?”

Mawell Wallace: “Solo alcuni di noi ascoltano.”

Un film che si addice a questa tematica e che vi consiglio caldamente di guardare è “La musica nel cuore -August Rush”.

“La musica, penso che se imparassi a suonarla, loro capirebbero che sono vivo e mi troverebbero.”

(August Rush)

A cura di Franny.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: