La resilienza di Cenerentola

Com’è la vita di Cenerentola durante il Coronavirus? Beh, care Cenerentole, credo lo sappiate! Cenerentola non si dà per vinta neanche quando si trova nella peggiore delle situazioni, quindi è ovvio che non si sia arresa neanche in tempo di Coronavirus!
Ovviamente è un po’ stufa del ripetersi di giornate tutte uguali. Chiusa in casa, fa quello che può. Prende il sole, pulisce, lava i piatti, cucina, scrive, aggiorna il cv in attesa di tempi migliori, legge, va a far la spesa, fa una passeggiata e… naturalmente non smette di sognare!

Qualche altra Cenerentola magari fa l’infermiera, il medico, la volontaria in Croce Rossa, la maestra, la prof, la parrucchiera, la cassiera del supermercato… qualcun altra ancora, fa l’impiegata e va avanti e indietro al lavoro tutti i giorni, cercando di non perdere l’entusiasmo… insomma esistono tantissime Cenerentole dai tratti e i caratteri tutti diversi! Esse hanno però tutte quante quella caratteristica fondamentale, che le rende Cenerentole: talvolta perdono la fede, ma sono positive e quindi non smettono mai di sognare!

Scena del film disney Cenerentola (2015).

Cenerentola è una sognatrice per natura, quella del 2020 poi è piena di sogni vari piccoli e grandi. Si divide fra un momento di estrema depressione, uno di ritrovata serenità e uno di irrazionale euforia creativa. Alla sera, prima di coricarsi, guarda il cielo e spera che il domani sia migliore, e qualche volta se lo dice ad alta voce con estremo sforzo e determinazione, un po’ come Rossella O’Hara di Via col Vento.
Le Cenerentole sono creature resilienti, umili, tanto che non disdegnano nessuna fatica e nessun lavoro, perché sanno benissimo che per crescere e migliorarsi non bisogna arricciare il naso! Quello lasciamolo fare alle sorellastre e alle matrigne cattive, se ce ne sono in giro, che non per forza devono essere parenti delle Cenerentole, ma possono riconoscersi in tutte quelle figure altezzose, pettegole, invidiose e maligne, che incontriamo nel corso della vita e che cercano di zittire le Cenerentole maltrattandole! Cenerentola però è piena di luce e per questo continuerà a brillare, anche nelle notti più cupe!

Scena del film disney Cenerentola (2015).

Scena del film disney Cenerentola (2015).

Per ora, i vestiti da festa le Cenerentole li tengono nell’armadio e si chiedono cosa abbiano combinato le loro Fate Madrine durante il lockdown… sì, le Fate Madrine non si fanno vedere da un po’, in effetti! Ma Cenerentola sorride e continua a sperare che le cose possano migliorare e migliorare. La resilienza e la forza sono pane quotidiano per Cenerentola e per voi? Non lasciatevi vincere da niente, seguitate a sognare!

Condivido qui uno dei temi principali della colonna sonora del film La leggenda di un amore-Cinderella (1998), che ho trovato su Youtube, nella speranza che sia gradita:

Scena del film La leggenda di un amore -Cinderella (1998).

A cura di Franny.

2 risposte a "La resilienza di Cenerentola"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: