Ricette del buon umore: Treccia Pasquale e auguri

In questa Pasqua così particolare, c’è più che mai il bisogno di stare vicini anche se lontani… noi abbiamo pensato di tirarvi su il morale e regalarvi una golosa ricetta, che potete comodamente cucinare e provare a casa vostra! Si tratta di una Treccia Pasquale, un dolce tipico, che assomiglia molto alla colomba. L’impasto è sempre quello del pan brioche, quindi volendo potete anche cuocerla in una forma da colomba, cosa che a me non è stato possibile perché non avevo i mezzi per procurarmene una!

La Pasqua è una festa cristiana che celebra la Resurrezione di Gesù… Qui in Italia cade in primavera, la stagione in cui tutto rinasce e risorge. Speriamo di riuscire a rialzarci presto anche noi da questa crisi gravissima che stiamo attraversando! Ricordiamoci dell’importanza delle piccole cose, in questo giorno, che spesso abbiamo giudicato banale… stiamo vicino a chi ha bisogno, siamo solidali con chi non ha nulla, con chi ha perso i propri cari, con chi ha perso il lavoro… solo se saremo più solidali tutti quanti, il nuovo inizio che verrà sarà migliore. I nostri più cari auguri dalla redazione di Power of Optimism!

Crema Coniglietto Saldi di Pasqua Post di Facebook

Qui di seguito, la mia ricetta per la Treccia Pasquale! Spero vi lasci un bel sorriso!

Ingredienti per 1 Treccia Pasquale

2 uova

100 g zucchero

80 g di burro (o margarina vegetale)

250 g di farina di grano tenero 00

250 g di farina manitoba 0

200 g latte (o latte di riso/soia)

30 g latte (o latte di riso/soia) da tenere da parte

1 pizzico di sale

buccia grattuggiata di 1/2 limone

1 bustina di lievito di birra disidratato da 7g

(equivalente a 1 cubetto di lievito da 25 g)

Ingredienti per la farcitura/glassatura

125 g di uvetta sultanina

200 g di marmellata di albicocche (o altro gusto a piacere)

 

Ingrendienti per Zuccherini Home Made

100 g zucchero fine (o zucchero a velo)

9 g di acqua

Procedimento:

Zuccherini:

Come prima cosa, prepariamo gli zuccherini, se non ne avete di già pronti a casa!

Farlo è molto semplice… Vi raccomandiamo di fare questa come prima cosa, perché gli zuccherini devono seccare per alcune ore.

  • Prendete una tazza e versatevi 100 g di zucchero fine (o zucchero a velo).
  • Aggiungetevi l’acqua e mescolate.
  • Poi, prendete una schiumarola e una tavola per impastare (o in alternativa andrà bene un vassoio di carta, non un piatto perché si attaccano).
  • Versate a poco a poco il composto sulla schiumarola e schiacciatelo con un cucchiaio, sino ad ottenere dei piccoli zuccherini.
  • Spargeteli su tutto il piano, in modo che non si attacchino troppo fra di loro.
  • Lasciate riposare per 3/4 ore.

Treccia Pasquale:

Nel frattempo, mettetevi all’opera con l’impasto della vostra Treccia Pasquale!

  • Rompete 2 uova in una ciotola e montatele insieme a 100 g di zucchero con delle fruste elettriche (se avete una planetaria ancora meglio).
  • Aggiungete il burro/la margarina e continuate a montare con l’ausilio di fruste elettriche.
  • Intanto, avrete miscelato le farine in un’unica ciotola. In mancanza di farina manitoba, potete usare solo farina di grano tenero 00. La manitoba, però, è caldamente raccomandata per pan brioche e prodotti da forno a lunga lievitazione.
  • Ottenuta una crema dell’impasto, che avrete sbattuto con le fruste, aggiungetevi la farina 2 cucchiai alla volta e continuate a montare il composto.
  • Attenzione! Man mano che aggiungerete la farina, il composto si farà più solido…potrebbe attaccarsi alle fruste, ma non demordete e con l’aiuto di un cucchiaio togliete l’impasto in eccesso dalle fruste.
  • Se avete troppa difficoltà, abbandonate a questo punto le fruste e continuate a mescolare con un cucchiaio.
  • A questo punto, aggiungete al composto 200 g di latte (o latte di riso/soia per le persone intolleranti o allergiche alle proteine del latte vaccino). Continuate a mescolare.
  • Aggiungete un pizzico di sale e la buccia di 1/2 limone grattuggiato.
  • Intanto, in una tazzina versate i 30 g di latte (o latte di riso/soia) che vi avevo detto di tenere da parte e fatevi sciogliere la bustina di lievito disidratato.
  • Aggiungete il tutto all’impasto. Dovreste ottenere un composto piuttosto morbido, un po’ liquido.
  • Non preoccupatevi se il composto vi sembra troppo liquido. Si può migliorare facilmente la sua consistenza aggiungendo un po’ di farina.
  • Infarinate una spianatoia e versatevi il composto.
  • Impastatelo energicamente per un paio di minuti, fino ad ottenere una palla liscia e morbida. Aggiungete farina, finchè l’impasto non diverrà più omogeneo e facile da governare.
  • Finito di impastare, mettetelo in una ciotola, infarinatene la superficie e copritelo con un canovaccio.
  • Lasciate lievitare per 3 ore. Il composto deve almeno raddoppiare di dimensioni.
  • Trascorse le 3 ore, prendete 125 g di uvetta sultanina e mettela a bagno in 2/3 dita di vino bianco (va bene anche un po’ d’acqua tiepida in alternativa).
  • Infarinate di nuovo la spianatoia e stendetevi l’impasto con le mani, fino ad ottenere una specie di rettangolo (tipo una focaccia).
  • Adagiatevi sopra l’uvetta (dopo averla scolata).
  • Poi, prendete il lato verticale sinistro del rettangolo e ripiegatelo verso il centro, in modo da chiudere l’uvetta. Fate lo stesso con il lato verticale destro.
  • Impastate energicamente, in maniera tale da amalgamare bene il tutto.
  • Dopodiché, cercate di dividere l’impasto in 3 parti uguali. Lavoriamo ogni parte con le mani, in modo da ottenere 3 strisce di uguale lunghezza e spessore.
  • Infine, intrecciamole! Il procedimento è lo stesso di qualsiasi treccia: si prendono innanzitutto i capi superiori delle 3 strisce di impasto e uniscono fra di loro, poi si inizia ad intrecciarle fra loro.
  • Finite di intrecciarle, trasferitela su un foglio di carta da forno. Con la treccia ottenuta, formate un cerchio unendo le due estremità della stessa.
  • Fate lievitare per 1 ora sotto una campana di vetro (l’impasto deve almeno raddoppiare di volume).
  • Una volta terminata la lievitazione, comincerete a decorare la vostra Treccia Pasquale!
  • Nel frattempo, riscaldate il forno a 170°.
  • Mettete la Treccia Pasquale su carta da forno su una leccarda da forno (dovrebbe starci). Disporla in una teglia potrebbe costringere l’impasto ed essere rischioso, meglio privilegiare una leccarda che lascia più spazio alla treccia per crescere.
  • Spalmate 200 g di marmellata sulla treccia con l’aiuto di un cucchiaio. Poi, fatevi cadere sopra a pioggia gli zuccherini.
  • Infornate per circa 30 minuti. Trattandosi di un pan brioche, l’impasto non dovrebbe scendere se sfornate subito la vostra Treccia Pasquale. Seguite bene la cottura, perché questo dolce cuoce molto in fretta e, se avete un forno che scalda particolarmente, potreste rischiare di bruciarla superficialmente (com’è accaduto a me).

Gustatevi la vostra Treccia Pasquale insieme ai vostri cari!

Alla prossima!

A cura di Franny.

8 risposte a "Ricette del buon umore: Treccia Pasquale e auguri"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: