Fallimenti e fenici

Cerca ciò che è pensato per te e che ti corrisponde. Non accettare una soluzione che non fa al caso tuo. Non essere riduttivo/a nei tuoi schemi mentali. Forse là fuori c’è molto di più, c’è molto di meglio. O forse semplicemente dovevi essere messo alla prova. Se non ti è andata bene, non significa che non possa andare bene in futuro. Non vuol dire che sia finita.
Non dibatterti, non ti opporre al cambiamento, perché ti accadrebbe quanto di solito capita a chi cade nelle sabbie mobili. Tu non vuoi essere inghiottito, non vuoi morire annaspando.
Tu ne hai sopportato, sulle tue spalle hai portato pesi ben più pesanti.
C’è una forza che fa giustizia nell’universo e alla fine mette ciascuno al proprio posto.
Ricorda con affetto chi ti ha insegnato qualcosa, porta con te le memorie di ciò che non dimenticherai. Scrolla le spalle verso chi non ha compreso il tuo vero valore.
Tu realizzerai i tuoi sogni. Non rimarrai una vita intera a rimpiangerli e ad accontentarti di un’esistenza a metà come altri hanno fatto. È da mediocri. Il fallimento è il più grande maestro, tutte le persone che lo hanno affrontato con la giusta carica di determinazione sono risorte come fenici e hanno disvelato il loro vero essere.


A cura di Franny.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: