Valorizzati, perché tu sei ciò che pensi di poter essere

Sii umile, ma ruggisci come un leone quando serve.
Non permettere agli altri di schiacciarti, di sbeffeggiarti, di prendersi gioco di te.
Afferra la situazione e assumine il controllo.
Difendi chiunque altro venga messo all’angolo ingiustamente.
Tu sei energia, non sei debolezza, commiserazione, pianto, disperazione.

Tu sei utile, se non più degli altri almeno quanto loro.
Apprezzati. Amati. Scegli con cura le persone su cui puoi contare.
Arrabbiati qualche volta, quando ci resti male.
Piangi, quando serve. Libera la tua intensa energia e usala per mettere in cantiere progetti straordinari.
Smetti di commiserarti. Esprimi il desiderio che le cose vadano come vuoi.

Secondo alcuni studi di fisica quantistica, c’è una forte correlazione fra pensiero e realtà. Noi siamo ciò che pensiamo.
Un team di ricercatori mise a confronto due gruppi di individui, per dimostrare questo fatto. Un gruppo doveva allenarsi a tirare una molla con il muscolo presente tra pollice e indice. L’altro doveva esercitarsi a pensare di tirarla. Alla fine dell’esperimento, risultò che la squadra che si era davvero allenata con la molla aveva incrementato il muscolo del 30% e l’altra del 23%.
Ciò cosa significa? Che il nostro corpo, le nostre cellule, in qualche modo reagiscono ai nostri pensieri, alle nostre attitudini, alle nostre convinzioni.
Non ti abbattere, pensa che arriveranno cose migliori e le attirerai come un magnete.


A cura di Franny.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: