Azzurra e Guido -Che Dio ci aiuti

Fiction o non fiction, il vero amore è quel treno che, se anche lo perdi, ti aspetta subito alla fermata successiva… e magari lo perdi più volte e lo trovi ancora lì.. e se non è ancora arrivato, se è in ritardo, lo attendi tu. È quel qualcuno a cui sei destinato, con cui sai che devi stare. Non capita a tutti, certo, ma non sono d’accordo con quei genitori che dicono a figli già da piccoli che questo tipo di affetto profondo non esiste, perché esiste eccome ma come tutte le cose davvero belle e di valore è difficilissimo da conquistare. Non bisogna perdersi d’animo, bisogna vivere con tranquillità senza rincorrere niente e nessuno e avere fede, una fede con radici che scavano la terra.

Il rapporto fra i personaggi di Guido e Azzurra di “Che Dio ci aiuti”, la fortunata fiction di Rai 1 mi ha catturato fin dalle primissime puntate della seconda stagione. Guido Corsi, interpretato da Lino Guanciale, attore bravissimo originario di Avezzano in Abruzzo dalle parti da cui proveniva mio nonno, era l’avvocato serioso, rigido (a volte anche troppo) e timoroso di soffrire. Azzurra Leonardi , interpretata da una simpaticissima Francesca Chillemi, ex-miss Italia, era invece la figlia di papà, un po’ casinista, con poca voglia di studiare, di lavorare, ma tanto ricca di allegria, che d’altra parte poi a Guido cambia la vita. Azzurra e Guido non erano uguali, erano diversi. Azzurra amava uscire con gli amici, mentre Guido era più il tipico topo da biblioteca… eppure fu proprio questo a riunirli, perché si resero conto di avere l’uno bisogno dell’altra.

Purtroppo Guido, per impossibilità dell’attore a partecipare nel seguito dell’ultima stagione di Che Dio ci Aiuti è stato fatto morire… scelta un po’ tirata, ma che in fondo capisco. Era l’unico modo per non rovinare il senso della storia d’amore tra i due. Azzurra ne rimane distrutta, al punto che alla fine di Che Dio ci Aiuti 5 è arrivata ad avere l’idea di farsi suora.

Oggi, banalmente una persona su un milione ipotizzerebbe di fare una scelta del genere… ma c’è ancora chi rimane solo perché non è riuscito a cancellare dal proprio cuore il ricordo del grande amore. È una cosa bellissima, secondo me, straordinaria, tanto che tutte le persone che sono rimaste così legate dovrebbero avere l’opportunità dal destino di rincontrarsi e di non perdersi. Ad alcuni succede. Non vale la pena uscire con Tizio, Caio, Sempronio. Abbiate la forza di stare con chi amate davvero e amate anche voi stessi.

Io spero nelle repliche estive, ma chissà, intanto gli orari lavorativi mi impedirebbero di vederlo… l’unica alternativa possibile è Rai Play.

Beh, se non lo avete visto perché avete dei preconcetti sui cristiani e sulle suore, avrete modo di comprendere che “Che Dio ci Aiuti” è tutto fuor che una fiction bigotta. Anzi esso insegna quanto molti cristiani hanno dimenticato: non bisogna essere cristiani o credenti o santi per essere amati da Dio, Dio ama tutti indifferentemente.

A cura di Franny.

Una risposta a "Azzurra e Guido -Che Dio ci aiuti"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: